IL GIARDINO DI BETTY

Sostenibilità significa anche riciclo consapevole e intelligente; è per questo che Womsh partecipa al progetto “Il Giardino di Betty”, promosso da Esosport, ramo sportivo della Società ESO, che prevede la creazione o la riqualificazione di parco giochi, realizzati con la pavimentazione antitrauma generata dal processo di riciclo di scarpe sportive esauste, palline da tennis, copertoni e camere d’aria di biciclette.

Queste aree vengono sono state battezzate “Il Giardino di Betty” in onore a Betty, Elisabetta Salvioni Meletiou, moglie del Managing Director di ESO, Nicolas Meletiou, che ha visto nascere il progetto e al quale teneva particolarmente.

Nata nel 2009 da un’idea di Nicolas Meletiou, Managing Director di ESO,
l’iniziativa si è posta fin da subito l’obiettivo di promuovere la cultura del “ciclo del riciclo”.

Per premiare chi prende parte attivamente a questo movimento, Womsh offre un buono sconto di 10€ a chi porta a riciclare un paio di scarpe: un ringraziamento speciale per l’impegno concreto dimostrato dal cliente.

Con il materiale granulare ottenuto, si dà vita a una gomma perfetta per le aree giochi dei bambini, ma anche per le piste da atletica e per gli impianti sportivi. Le piastrelle prodotte non conducono elettricità, oltre ad essere atossiche e resistenti alla corrosione di oli, luce e acqua.


Il Giardino di Betty è oggi un'interessante realtà del territorio italiano in cui la solidarietà si coniuga con il rispetto dell’ambiente.